sara_header_news

1. giugno 2017

L’UFCL sceglie Sara SA per l’arredo degli uffici federali

Dopo un’attenta e dura selezione da parte dell’Ufficio federale delle costruzioni e della logistica – UFCL, Sara SA, la ditta produttrice dal 1961 di mobili in metallo per ufficio con sede produttiva a Tenero, si è aggiudicata 3 lotti su 7 in concorso per la fornitura del mobilio delle diverse sedi della confederazione per i prossimi 7 anni, per un valore totale di oltre 5 milioni di franchi svizzeri.

La rinomata qualità made in Ticino di Sara SA è stata ancora una volta premiata e scelta anche da un organo pubblico rilevante come l’UFCL.
Il bando prevedeva numerosi criteri di selezione puntuali e severi, tanto a livello di prodotto quanto a livello di politiche aziendali.

Le richieste dell’Ufficio federale soddisfatte da Sara SA sono state molteplici: dalla qualità del prototipo, con attenta analisi dei singoli criteri di valutazione, alla garanzia del prodotto finito, che Sara SA assicura per 10 anni.

Per 3 tipologie di prodotto oggetto del concorso, ovvero armadi guardaroba, armadi a rolladen e armadi a porte scorrevoli, Sara SA ha ottenuto i migliori punteggi sui suddetti criteri, grazie alla sua flessibilità e al reparto progettazione e sviluppo interno all’azienda, che le ha permesso di produrre dei prototipi completamente su misura, seguendo pedissequamente le rigide richieste dell’organo federale.

Il “su misura” è in effetti il punto di forza di Sara SA.
Non è la prima volta che la ditta ticinese vince simili sfide all’ultimo dettaglio. Svariati esempi, dalla sede di Aduno a Bedano, al Campus Jansen a Oberriet, fino a referenze più distanti dal mondo dell’ufficio, come quella del Centro balneare Locarno e il Festival Center del Locarno Festival, hanno reso Sara SA un marchio di riferimento nel mercato dell’arredamento su misura in tutta la Svizzera.

Ma la valutazione non ha toccato solo la qualità di prodotto. Altri importanti parametri, come ad esempio la sostenibilità ambientale, sono stati determinanti nella selezione. Infatti anche in materia di ecologia Sara SA gode di ottima reputazione.

Anche per l’ubicazione geografica che occupa, l’area naturale protetta delle Bolle di Magadino, la ditta presta particolare attenzione al rispetto dell’ambiente, tanto nei processi produttivi quanto nella scelta dei materiali e nella selezione dei suoi fornitori.
Il 90% dei materiali e componenti viene acquistato in Svizzera e il restante 10% proviene da Germania, Austria e Italia. Anche l’utilizzo del metallo come materia prima nel ciclo produttivo rappresenta una scelta green da parte di Sara SA. Questo materiale è infatti riciclabile al 100% e costituisce una perfetta alternativa al legno salvaguardando gli alberi ed escludendo l’uso di colle spesso tossiche e quindi non in linea con un approccio ecologico. Inoltre, Sara SA dispone di un sistema di termolaccatura a polvere che garantisce colori privi di solventi e di altri componenti nocivi.
Infine, ma non da ultimo, la ditta di Tenero ospita il terzo impianto fotovoltaico più grande del Cantone, realizzato grazie alla collaborazione tra l’Azienda Elettrica Ticinese e la Società Elettrica Sopracenerina. Composto da 3’348 pannelli fotovoltaici per una superficie attiva di 5’600 m2, l’impianto è in grado di generare 947 MWh, sufficienti a soddisfare il fabbisogno di oltre 230 economie domestiche.

Per i prossimi 7 anni, quindi, Sara SA sarà di nuovo il fornitore ufficiale della Confederazione per quanto concerne armadi guardaroba (1200 pezzi), armadi rolladen (940 pezzi) e armadi a porte scorrevoli (4700 pezzi), per un totale di 6840 pezzi, oltre ai 5000 armadi da fornire al Dipartimento della Difesa entro la fine dell’anno in corso, per un valore totale di oltre i 5 milioni di franchi svizzeri.

news_bbl_uebersicht_sara
sara_header_news